mercoledì 30 marzo 2016

PANCAKES DI PATATE IRLANDESI – IRISH POTATO CAKES



Tradizionalmente consumati a colazione, questi pancakes sono uno dei piatti preferiti dei babmbini e possono essere serviti anche a pranzo o cena poiche’ sono estremamente versatili e si accompagnano facilmente sia al dolce che al salato alla verdura come alla frutta.

INGREDIENTI: (per 2 – 4 Persone)

·         2 patate grandi a pasta gialla
·         ¼ di bicchiere di latte vegetale non aromatizzato
·         1 cucchaiaio di farina di semi di lino
·         1 cucchiaio di lievito di birra alimentare in fiocchi
·         ½ cucchiaio di succo di limone
·         1/3 di bicchiere di farina per tutti gli usi (si puo’ usare anche la farina senza glutine)
·         ½ cucchiaino di lievito istantaneo
·         1 cucchiano di olio di oliva
·         Sale marino integrale
·         Olio per cuocere

PREPARAZIONE:

·         Mescolare la farina di lino con il latte vegetale e lasciare da parte per almeno 20 minuti fino a che il latte non e’ leggermente gelatificato
·         Nel frattempo bollire le patate con la pelle, quando sono cotte lasciarle raffreddare qualche minuto, sbucciarle e schiacciarle con un attrezzo per il puree o mettere in un frullatore con il latte vegetale, il limone, l’olio e frullare.
·         Aggiungere poi la farina, lo lievito di birra e amalgamare bene, salare a piacere e per ultimo aggiungere lo lievito istantaneo, mescolare nuovamente.
·         La consistenza dovrebbe essere quella del puree di patate, se necessario aggiungete un poco di acqua tiepida o altro latte vegetale.
·         Spennellate una padella anti aderente a fondo spesso con poco olio per friggere, possibilmente di oliva e una volta che questo e caldo aggiungete una cucchiaiata di impasto di patata alla volta formando delle frittelle e fare colorire da entrambe le parti.
·         Si servono caldi sia con il dolce che con il salato a seconda dei gusti.

Photograph courtesy of Vegan Feast Catering, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

martedì 29 marzo 2016

SUSHI MAKI VEGETARIANO



Cucina: Giappone

INGREDIENTI: (per 4 Persone)

·         2 tazze e ½ di riso per sushi
·         2 – 3 cucchiai di aceto di riso ( o in mancanza di questo, succo di limone)
·         1 – 2 cucchiai di sciroppo di agave
·         1 pacchetto di fogli di alga nori
·         1 avocado maturo
·         1 cetriolo
·         1 pezzo di zucca o una patata dolce cotta al forno
·         Semi di sesamo
·         Salsa di soya
·         Pasta di wasabi
·         Zenzero in salamoia

PREPARAZIONE:

·         Sbucciare la zucca o la patata dolce, tagliare a fiammiferi abbastanza grandi (tipo patatine) infornare a 180 gradi. Cuocere fino a che non e’ tenera e leggermente dorata in superficie.
·         Cuocere il riso seguendo le istruzioni sul pacchetto per una riuscita ottimale. Quando il riso e’ cotto, spegnere il fuoco e spargere l’aceto (o limone) e il succo di agave, mescolando con un cucchiaio. Coprire nuovamente il riso e lascire raffreddare qualche minuto.
·         Nel frattempo tagliare il cetriolo a fette dal lato della lunghezza e successivamente ricavare dei fiammiferi abbastanza grandi. Sbucciare l’avocado, rimuovere il nocciolo  e tagliare a fettine.
·         Tostare leggermente i semi di sesamo in una padella anti aderente senza condimento, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno e avendo cura di non bruciarli.
·         Tostare leggermente i fogli di alga sotto il grill del forno, fare attenzione che si bruciano facilmente, basta qualche secondo per lato finche’ l’alga diventa iridescente in superficie.
·         Per il maki avvolto nell’alga, posizionare l’alga con la parte ruvida verso l’alto su una superficie piana o sull’apposito mat di bamboo se lo avete, spalmare sufficiente riso da coprire in uno strato sottile l’intera superficie, lasciando un bordo di circa un centimetro da un lato per permettere al rotolo di chiudersi e saldarsi.
·         Sul riso disponete la verdura a scelta, potete fare nori di una sola verdure o combinarle. Altre verdure di stagione possono essere utilizzate volendo: carote bollite, pomodoro, fagiolini.
·         Avvolgere partendo dal lato dove non e’ stato lasciato il bordo libero, facendo attenzione a non rompere l’alga che il calore e l’umidita’ del riso avranno ammorbidito nel frattempo. Sigillare con il bordo lasciato libero dal riso.
·         Avvolgere in pellicola o carta da forno e mettere in frigorifero.
·         Per il maki ricoperto di semi di sesamo, stendere una pellicola trasparente sulla superficie di lavoro, appoggiarvi l’alga nori con la superficie liscia verso l’alto. Stendere il riso sempre riservando circa un centimetro da un lato, girare al contrario appoggiando la superficie dove avete steso il riso sulla pellicola, appoggiare il ripieno direttamente sul foglio di alga e aiutarsi con la pellicola ad avvolgere. Saldare con il bordo di alga lasciato libero, rotolare nei semi di sesamo, avvolgere in un foglio di pellicola o di carta da forno e mettere in frigorifero.
·         Continuare fino ad esaurimento degli ingredienti. Lasciar riposare il sushi in frigo fino al momento di servirlo. Tagliare a fette immergendo il coltello in acqua di tanto in tanto per evitare che l’amido del riso si appiccichi al coltello.
·         Servire con salsa di soya, pasta wasabi e zenzero in salamoia.

Photograph courtesy of Kari Sullivan, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

PULIZIA DEL VISO PER PELLI IMPURE



L’efficacia dell’aceto di mele e’ da lungo nota per detergere le pelli impure, il PH acido dell’aceto crea infatti condizioni sfavorevoli alla proliferazione dei batteri e allo stesso tempo deterge con delicatezza la pelle rimuovendo l’eccesso di sebo e le cellule morte promuovendo il rinnovamento naturale dell’epidermide.
Le pelli acneiche trovano giovamento anche nell’applicazione topica del decotto (the) di rooibos (o the rosso/the di red bush) che funge da ottimo tonico.
Per una detersione completamente naturale si diluisce una parte di aceto di mele, possibilemente biologico e non pastorizzato con 4 parti di the di rooibos/red bush raffreddato.
Il tonico va di preferenza preparato per l’uso immediato, puo’ essere conservato in frigorifero per il giorno stesso ma non andrebbe conservato o preparato in anticipo.

INGREDIENTI:

·         1 cucchiaio di aceto di mele di buona qualita’
·         4 cucchiai di the di rooibos/red bush raffreddato

PREPARAZIONE:

·         Mescolare gli ingredienti e detergere il viso con una spugna naturale o un batuffolo di cotone. Sciacquare con acqua tiepida.
·         Ripetere mattina e sera.

Photograph courtesy of Selena NBH, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

giovedì 24 marzo 2016

THE FREDDO



Al supermercato non c’e’ che l’imbarazzo della scelta, ma il the freddo industriale in realta’ non ha nulla a che fare con il the ed e’ nella maggior parte dei casi una bevanda decisamente poco sana; piena di zuccheri, o peggio ancora di edulcoranti sintetici, ottenuta con estratti ed aromatizzanti.
Una volta assaggiato il vero the freddo, quello industriale sembrera’ davvero un surrogato non accettabile.
Il the freddo e’ semplicissimo da fare, si puo’ aromatizzare a qualsiasi frutto, e’ dissetante, continene tutte le virtu’ della pianta e della vera frutta utilizzata e soprattutto e’ possible controllare a la quantita’ e qualita’ dei dolcificanti utilizzati.

INGREDIENTI: (per 1 litro di the freddo)

·         1 litro abbondante di acqua minerale naturale o acqua filtrata fredda
·         Qualche cubetto di ghiaccio
·         1 cucchiaio scarso di the di buona qualita’ (2 bustine se non avete the sciolto)
·         Frutta a piacere (qualche fettina di limone, pesca, fragole, arancio, oppure menta, facendo attenzione a scegliere limoni e arance con la buccia commestibile)
·         Dolcificante a piacere (opzionale)

PREPARAZIONE:

·         In un racipiente o caraffa sufficientemente capiente mettere acqua, ghiaccio, the e frutta in infusione e lasciare in frigorifero per alcune ore, possibilmente tutta la notte.
·         Rimuovere il the e scartare, strizzare la frutta in modo da spremere tutti i succhi.
·         Generalmente se si utilizza frutta o limone non e’ necessario aggiungere alcun dolcificante, ma se si desidera si puo’ aggiungere zucchero, succo di agave o altro dolcificante a piacere.
·         Servire freddo e conservare in frigorifero, consumare entro un giorno.

Photograph courtesy of Flat Luxury, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/

INSALATA DI RISO HOLLYWOOD



Cucina: USA

Una ricetta ideale per pic nic, semplice e veloce, non contiene grassi ed e’ molto nutriente soprattutto se preparata con il riso integrale.

INGREDIENTI: (per 4 Persone)

·         1 tazza di riso (possibilmente integrale)
·         1 carota grattuggiata finemente
·         1 pomodoro tagliato a pezzetti
·         ½ gambo di sedano affettato
·         ½ cipolla piccola tritata finemente (oppure 1 cipollotto affettato)
·         1 zucchino piccolo grattuggiato finemente
·         ½ tazza di fagioli neri bolliti
·         Qualche foglia di prezzemolo o coriandolo tritata
·         3 – 4 cucchiai di succo di limone spremuto fresco
·         Sale marino integrale
·         Pepe nero macinato fresco

PREPARAZIONE:

·         Cuocere il riso in acqua salata seguendo le istruzioni sulla confezione, nel frattempo grattuggiare carota e zucchino, tritare la cipolla e affettare il sedano, metterli in un recipiente insieme al succo di limone e lasciare marinare.
·         Bollire i fagioli o utilizzare ½ tazza di fagioli in lattina, scartando il liquido e risciacquare i fagioli sotto acqua corrente.
·         Tagliare apezzetti il pomodoro scartando i semi e la parte liquida e tritare il prezzemolo.
·         Quando il riso e cotto, scolare e lasciar raffreddare.
·         Condire con le verdure e il succo di limone della marinatura, salare e pepare a piacere e mescolare bene.
·         Conservare in frigorifero e consumare entro un paio di giorni.

Photograph courtesy of Steven Depolo, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

mercoledì 23 marzo 2016

TORTA DI CILIEGIE - CHERRY PIE



Cucina: USA

INGREDIENTI:

Per la crosta:
·         2 bicchieri e ½ di farina
·         1 pizzico di sale
·         1 bustina di lievito per dolci
·         2 cucchiai di olio di cocco freddo
·         1 cucchaino di succo di limone
·         ½ bicchiere di acqua

Per il ripieno:
·         ¾ di bicchiere di zucchero
·         4 cucchiai di amido di mais
·         ¾ di bicchiere di succo di frutta (mela o ciliegia)
·         ½ cucchiano di estratto di mandorle
·         4-5 bicchieri di cilegie mature aperte a meta’ e snocciolate

Per la finitura:
·         2 cucchai di latte vegetale
·         2 cucchai di zucchero
·         ½ bicchiere di mandorle a scaglie

PREPARAZIONE:

·         In una terrina mescolare la farina con il sale, unire l’olio di cocco e lavoraralo con le mani amalgamandolo alla farina fino ad ottenere delle grosse bricciole. Unire il succo di limone e l’acqua a poco a poco impastando fino ad ottenere una pasta omogenea.
·         Avvolgere la pasta in carta oleata e mettere in frigo per almeno 20 minuti.
·         Quando la pasta si e’ raffreddata, incorporare lo lievito impastando, dividere a meta’ e formare 2 dischi con il mattarello.
·         Scaldare il forno a 160 gradi ventilato (180 senza ventilazione).
·         Foderare uno stampo da dolci con meta’ della pasta.
·         Preparare il ripieno mescolando in una pentola lo zucchero e l’amido, aggiungere il succo di frutta e mettere sul fuoco basso, mescolare continuamente fino ad ebollizione avendo cura che non si formino dei grumi, lasciar bollire per circa un minuto e rimuovere dal fuoco.
·         Sempre mescolando unire l’estratto di mandorla. Se si desidera si puo’ utilizzare un poco di succo di barbabietola insieme al succo di frutta per rendere il ripieno della torta molto rosso, l’effetto visivo e’ sicuramente migliore. Per ultimo aggiungere le ciliegie, mondate, tagliate a meta’ e private del nocciolo.
·         Versare il ripieno nella tortiera ricoperta di pasta, ricoprire con il restante disco di pasta avendo cura di tagliare dei fori per permettere al vapore di fuoriuscire, questo e’ molto importante. Se preferite tagliate la pasta a strisce e formate una griglia sul ripieno come fareste con una crostata.
·         In una pentola mescolare lo zucchero con il latte vegetale, mettere sul fuoco e portare ad ebollizione. Quando lo zucchero si e’ sciolto, utilizzando un pennello spennellare sulla crosta della torta e cospargere con le mandorle a scaglie che in questo modo rimarranno appiccicate alla crosta.
·         Infornare e cuocere per circa 45 – 50 minuti, la torta deve presentari ben colorita.
·         Lasciar raffreddare e servire.

Photograph courtesy of SaraJane, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/

PASTA INTEGRALE CON SUGO DI PEPERONI ARROSTITI



Cucina: Italia

INGREDIENTI: (per 2 Persone)

·         160 gr circa di pasta integarle
·         2 – 3 peperoni rossi (a seconda della grandezza)
·         2 manciate di foglie di spinaci lavate e mondate
·         1 pomodoro maturo da insalata
·         Sale marino integarle
·         1 pezzetto di peperoncino piccante o un pizzico di peperoncino essiccato in fiocchi
·         1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

·         Lavare e mondare i peperoni, tagliarli a quarti ed eliminare i semi, metterli ad arrostire sotto il grill del forno o su una padella per cucinare ai ferri ben calda.
·         Lavare il pomodoro, tagliarlo a meta’ e mettere anch’esso a grigliare insieme ai peperoni.
·         Lavare e mondare gli spinaci.
·         Quando i peperoni e il pomodoro sono cotti e arrostiti, metterli per qualche minuto in un contenitore chiuso in modo che il vapore sviluppato dalla cottura agevoli il distacco della pelle.
·         Pelare i peperoni e il pomodoro e frullare insieme al peperoncino, sale e olio.
·         Nel frattempo cuocere la pasta seguendo le istruzioni sulla confezione; quando la pasta e’ quasi cotta, aggiungere le foglie di spinaci all’acqua di cottura.
·         Scolare e condire con il sugo di peperone frullato.

Photograph courtesy of Crystal, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

martedì 22 marzo 2016

PATATAS BRAVAS



Cucina: Spagna

Una della tapas favorite da grandi e piccini

INGREDIENTI: (per 6 -8 Persone come Tapas)

Per la salsa:
·         3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
·         1 cipolla piccola tritata finemente
·         1 spicchio di aglio
·         1 lattina di pomodori pelati o pomodori a pezzetti di buona qualita’
·         2 cucchiaini di paprika dolce
·         1 pizzico di zucchero
·         Sale marino integrale
·         Pepe nero macinato fresco
·         1 manciata di prezzemolo tritato

Per le patate:
·         900 gr circa di patate
·         2 – 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
·         Sale marino integrale

PREPARAZIONE:

·         Scaldate 3 cucchiai di olio di oliva in una padella e aggiungete la cipolla, quando questa comincia a diventare trasparente aggiungete l’aglio pelato e tagliato a fettine o pezzetti e la paprika e soffriggete ancora qualche istante.
·         Aggiungete il pomodoro, lo zucchero, il sale e il pepe e cuocete a fuoco basso fino a che il pomodoro si e’ ben rappreso.
·         Una volta terminata la cottura frullate bene fino a che la salsa e’ omogenea.
·         Riscaldate il forno a 180 gradi ventilato (200 gradi senza venilazione), lavate, pelate e tagliate le patate a cubetti, lavatele dinuovo e asciugate con un canovaccio pulito.
·         Stendete le patate su una placca da forno ricoperta di carta oleata, aggiungete olio e sale e mescolatele per distribuire il condimento uniformemente.
·         Infornate e lasciate cuocere fino a che le patate sono ben dorate.
·         Servite in piccole porzioni con la salsa di pomodoro e paprika e un poco di prezzemolo sopra per decorazione, aggiungete qualche stuzzicadente per poter prendere le patate.
·         Spesso sono servite sia con la salsa di pomodoro che con la maionese; utilizzando i link qui sotto potete trovare le ricette per la maionese vegana senza uova e la maionese crudista senza soia.


Photograph courtesy of Raelene Gutierrez, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

lunedì 21 marzo 2016

INSALATA DI FAGIOLI CON L’OCCHIO



Cucina: Internazionale

INGREDIENTI: (Per 2 – 3 Persone)

·         1 tazza di fagioli con l’occhio bolliti (o 1 lattina degli stessi fagioli, scartando il liquido)
·         ½ peperone rosso
·         ½ peperone verde
·         2 pomodori da inslata maturi
·         1 cucchiaio di coriandolo fresco o prezzemolo tritato
·         2 manciate di cicoria o lattuga tipo pan di zucchero tagliata a festoni
·         2 cucchiai circa di olio extra vergine di oliva
·         Il succo di mezzo limone
·         Sale marino integrale
·         Pepe nero macinato fresco

PREPARAZIONE:

·         Lavare e tagliare pomodori e peperoni, tritare il prezzemolo o coriandolo, lavare e tagliare la cicoria.
·         Amalgamare tutti gli ingredienti in una terrina e condire con olio, succo di limone, sale e pepe, mescolare bene e servire accompagnata da pane casareccio.

Photograph courtesy of Giffconstable, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/

TORTILLA DI PATATE VEGAN



Cucina: Spagna

Un piatto simbolo della cucina Spagnola che anche i vegani possono gustare grazie a questa versione senza uova.

INGREDIENTI:

·         500 gr di patate
·         1 cipolla grande
·         150 gr di farina di ceci
·         225 gr di acqua
·         1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
·         1 cucchaino di aceto di mele, aceto bianco o succo di limone
·         Sale marino integrale
·         Pepe nero macinato fresco
·         4 cucchiai circa di olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

·         Lavare e sbucciare le patate e la cipolla e affettare finemente.
·         In una padella dal fondo spesso scaldare 2 cucchiai  di olio circa e cuocere cipolla e patata a fuoco molto basso coprendo la pentola salando e pepeando a piacere.
·         Volendo si possono utilizzare patate bollite e cipolla appena soffritta o addirittura scottata in acqua.
·         Nel frattempo setacciare la farina di ceci e combinare con l’acqua, mescolando accuratamente fino a che tutti i grumi sono scomparsi, per sveltire questa operazione si puo’ utilizzare un frullatore o un frullatore ad immersione.
·         Quando le patate sono pronte aggiungere alla pastella di farina di ceci bicarbonato e aceto e mescolare nuovamente, aggiungere poi patate e cipolle e amalgamare bene, correggendo di sale e pepe.
·         In una padella anti aderente, scaldare 2 cucchiai circa di olio, aggiungere il prepararto per la tortilla e cuocere a fuoco basso da entrambi i lati fino a che la tortilla e’ ben dorata e cotta anche all’interno, facendo attenzione soprattutto se si utilizza una padella piccola e quindi la tortilla viene molto spessa.
·         Servire carda o a temperature ambiente con insalata e verdure di stagione.

Photograph courtesy of Lablascovegmenu, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/