venerdì 19 maggio 2017

INSALATA DI LATTUGA AVOCADO E POMPELMO



Cucina: Messico

Questa insalata mi è stata servita per la prima volta in un piccolo Caffè di Cancun quando lavoravo in Messico, è molto rinfrescante nel periodo estivo e da sola costituisce un pasto completo.
Sono stata contenta di ritrovare la ricetta sul sito di una food blogger Messicana:
 Sweet Canela ha anche una bellissima pagina facebook con tante ricette molte delle quali vegetariane: https://www.facebook.com/SweetCanelaLLC/ Le sue ricette sono pubblicate sia in Spagnolo che in Inglese.

Premetto che generalmente io non metto l’aglio, preferisco il pomplemo rosa e pelo gli spicchi, ma è un mio gusto personale!

INGREDIENTI: (Per 6 Persone)

  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 1 spicchio di aglio grattuggiato
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • ½ cucchiaino di sale
  • ¼ di cucchiaino di peperoncino in polvere
  • ¼ di bicchiere di olive nere senza nocciolo tritate finemente
  • 2 cucchiai di foglie di menta fresca tritate finemente
  • 1 lattuga tagliata chiffonade
  • 1 avocado tagliato a pezzetti
  • 1 pompelmo diviso a spicchi

PREPARAZIONE:

  • Mescolare in un recipiente il succo di limone, aceto, sale, aglio (se utilizzato) e peperoncino, aggiungere l’olio a filo ed emulsionare bene con una frusta. Infine aggiungere la menta e le olive tritate.
  • La viaigrette andrebbe lasciata riposare qualche minuto perchè i sapori si intensifichino.
  • In un recipiente mescolare l’insalata con metà del condimento.
  • Incorporare nell’insalata i rimanenti ingredienti facendo attenzione che non si rompano.
  • Aggiustare di sale se necesario. La rimanente vinaigrette può essere messa in tavola separatamente affinchè ciascuno aggiunga condimento se necesario.
  • Ottima servita con pane integrale tostato.

Top photograph courtesy of UnknownNet Photography, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/
Bottom photograph courtesy of Kristy, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/

lunedì 15 maggio 2017

BUDINO DI COCCO



Cucina: USA

INGREDIENTI:

  • 1 tazza grande di latte di cocco (o 1 lattina di latte di cocco)
  • 1 tazza e ¼ di acqua
  • 1/3 di tazza di sciroppo di agave o acero
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di polvere di arrowroot (per altri addensanti attenersi alle istruzioni sulla scatola del prodotto)
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia liquido o 1 stecca di vaniglia
  • 2 banane tagliate a fette
  • 1 manciata di cocco grattugiato per decorare ( o a piacere zucchero di canna, mandorle o pistacchi tritati o biscotti sbriciolati)

PREPARAZIONE:

  • Con un coltellino affilato tagliare la stecca di vaniglia sulla lunghezza, aprirla e raschiare la polpa.
  • Mettere tutti gli ingredienti in una pentola, inclusa la polpa e la stecca della vaniglia, sul fuoco al minimo e mescolare in continuazione fino a che il composto non inizia a bollire.
  • Se si utilizza latte di cocco industriale già dolcificato ridurre la quantità di sciroppo di agave.
  • Lasciar bollire un paio di minuti in modo che il latte di cocco si addensi. Rimuovere la stecca della vaniglia e scartare. Versare in stampi da budino o bicchieri. Lasciare raffreddare completamente e poi conservare in frigo.
  • Al momento di servire, sbucciare e affettare le banane, disporle su ogni porzione, spolverare con cocco grattugiato o un poco di zucchero di canna o volendo anche biscotti frantumati, mandorle tritate, pistacchi tritati, a piacere e seguendo i propri gusti.

Photograph courtesy of Huyzee Vu, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

venerdì 12 maggio 2017

MINESTRA DI ASPARAGI



Cucina: Internazionale

INGREDIENTI: (Per 2 Persone)

  • ½ Kg di asparagi
  • 1 cipolla piccola o 1 cipollotto tritati finemente
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 300 gr circa di patate, pelate e tagliate a pezzetti
  • 3 tazze di brodo vegetale o 3 tazze di acqua e la quantità adeguata di dado vegetale
  • 1 cucchiaio di succo di limone fresco
  • Sale marino integrale
  • Pepe nero macinato fresco

PREPARAZIONE:

  • Lavare e mondare gli asparagi riservando qualche punta per la guarnizione (opzionale), tagliare i rimanenti asparagi e gambi in pezzi.
  • In una pentola alta soffriggere per qualche minuto la cipolla o il cipollotto finché non diventa leggermente trasparente, aggiungere le patate, gli asparagi e il brodo. Se utilizzate acqua e dado attenetevi alle istruzioni sulla confezione per la quantità di dado. Quando la minestra bolle, abbassate il fuoco e fate bollire coperta fino a che le patate sono tenere.
  • Nel frattempo bollite in poca acqua salata le punte di asparagi che avete riservato per 3 – 4 minuti o fino a che sono tenere, rimuovete l’acqua di cottura e passate gli asparagi in acqua fredda.
  • Quando la verdura è cotta frullate la minestra con un frullatore ad immersione, aggiustate di sale se necessario e aggiungete il succo di limone.
  • Servite guarnita con le punte di asparagi che avete cotto a parte e poco pepe nero macinato al momento.
  • Ottima accompagnata da pane integrale tostato.

Photograph courtesy of Dough Beckers, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/

mercoledì 10 maggio 2017

MINESTRA DI LENTICCHIE DALLA TURCHIA



Cucina: Turchia

INGREDIENTI: (Per 4 Persone)

  • 1 bicchiere di lenticchie rosse (decorticate)
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cipolla piccola tritata molto finemente
  • 1 carota tritata o grattugiata
  • 1 cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di paprika dolce
  • ½ cucchiaino di menta essiccata
  • ½ cucchiaino di origano essiccato
  • Pepe nero macinato fresco
  • 1 pizzico di peperoncino in scaglie
  • 8 bicchieri di brodo vegetale o 8 bicchieri di acqua e la necessaria quantità di dado vegetale  a seconda della marca che usate consultate le istruzioni sul pacchetto. Per il dado fatto in casa usare circa 4 cucchiaini di polvere o 2 – 3 dadi surgelati
  • Qualche foglia di prezzemolo, coriandolo fresco o erba cipollina per guarnire e 1 spicchio di limone fresco per ciascuna porzione da spremere nella minestra prima di consumarla

PREPARAZIONE:

  • Lavate le lenticchie e risciacquate 2 o 3 volte per togliere polvere ed eventuali corpi estranei.
  • In una pentola profonda con fondo spesso mettete l’olio di oliva e fate soffriggere la cipolla fino a che non diventa leggermente trasparente, aggiungete le carote e continuate a soffriggere per un paio di minuti, aggiungete il concentrato di pomodoro e stemperatelo e infine aggiungete tutte le spezie inclusa una spolverata di pepe. Mescolate per qualche secondo fino a che l’aroma del cumino è percepibile.
  • Aggiungete le lenticchie e il brodo e portate ad ebollizione. Quando la minestra bolle, abbassate il fuoco e lasciate cuocere coperta per circa 15 – 20 minuti fino a che le lenticchie si sono disfatte e la carota è cotta.
  • Frullate la minestra con un frullatore ad immersione e aggiustate di sale e pepe se necessario.
  • Tradizionalmente la minestra si serve con qualche foglia di prezzemolo, coriandolo o la parte verde di un cipollotto tritata e spruzzata con un poco di limone.

photograph courtesy of Katrin Gilger, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/

martedì 2 maggio 2017

MANDORLE SALATE PER APERITIVO



Le mandorle sono uno snack molto versatile, possono accompagnare ottimamente sia il dolce che il salato; tradizionalmente le mandorle salate sono servite con gli aperitivi. Qui sotto potete trovare alcune ricette, tutte molto facili, per farle in casa!

Mandorle salate semplici

  • 200gr di mandorle
  • 4 cucchiai di sale marino integrale
  • 1 tazza di acqua
  • Fate bollire una tazza di acqua e dissolvete 4 cucchiai di sale, immergete le mandorle nell’acqua salata e lasciatele riposare per circa 20 minuti.
  • Eliminate l’acqua, adagiate le mandorle su una teglia foderata con carta da forno. Fate asciugare in forno caldo a 150 gradi per altri 20 minuti.
  • Conservate in un barattolo con chiusura ermetica.

Mandorle al tamari

  • 200 gr di mandorle
  • 4 – 5 cucchiai di salsa tamari
  • Riscaldare il forno a 160 gradi ventilato e appoggiare le mandorle su una teglia foderata con carta da forno.
  • Spargere le salsa tamari sulle mandorle e mescolarle per distribuire uniformemente.
  • Infornare per 20 minuti, girando le mandorle con una spatola un paio di volte affinché si arrostiscano uniformemente.
  • Lasciare raffreddare e conservare in un barattolo a chiusura ermetica.

Mandorle alla paprika

  • 300 gr di mandorle
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale
  • 1 cucchiaino di paprika
  • 1 cucchiaio di olio vegetale
  • Riscaldate il forno a 160 gradi ventilato e stendete le mandorle su una teglia coperta con carta da forno, lasciatele in forno per circa 10 minuti, dopodiché versatele in una terrina e aggiungete sale, olio e paprika, mescolate bene affinché tutte le mandorle siano ricoperte dalle spezie. Rimette in forno per altri 10 -15 minuti o finchè si sono asciugate.
  • Fate raffreddare e conservate in un barattolo a chiusura ermetica

Mandorle alla paprika e arancia

  • 1 tazza di mandorle
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • ½ cucchiaino di paprika affumicata
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
  • La buccia grattugiata di un'arancia non trattata
  • Riscaldate il forno a 160 gradi ventilato e stendete le mandorle su una teglia coperta con carta da forno, lasciatele in forno per circa 10 minuti, dopodiché versatele in una terrina e aggiungete sale, olio, paprika e la buccia dell’arancia, mescolate bene affinché tutte le mandorle siano ricoperte dalle spezie e rimette in forno per altri 10 - 15 minuti.
  • Fate raffreddare e conservate in un barattolo a chiusura ermetica

Mandorle piccanti

  • 1 tazza di mandorle
  • 1/2 cucchiaino di peperoncino in scaglie
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
  • 1 pizzico di cumino in polvere
  • 1 pizzico di coriandolo in polvere
  • 1 pizzico scarso di cannella in polvere
  • 1 pizzico di pepe nero macinato fresco
  • Riscaldate il forno a 160 gradi ventilato e stendete le mandorle su una teglia coperta con carta da forno, lasciatele in forno per circa 10 minuti, dopodiché versatele in una terrina e aggiungete sale, olio, e tutte le spezie, mescolate bene affinché tutte le mandorle siano ricoperte dalle spezie e rimette in forno per altri 10 - 15 minuti. o finchè si sono sciugate.
  • Fate raffreddare e conservate in un barattolo a chiusura ermetica

Mandorle alle erbe mediterranee

  • 1 tazza di mandorle
  • ½ cucchiaio di olio di oliva
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
  • ½ - 1 cucchiaio di rosmarino tritato finemente
  • Una spolverata di pepe nero macinato fresco
  • 1 pizzico di peperoncino in scaglie
  • Riscaldate il forno a 160 gradi ventilato e stendete le mandorle su una teglia coperta con carta da forno, lasciatele in forno per circa 10 minuti, dopodiché versatele in una terrina e aggiungete sale, olio, rosmarino, pepe e peperoncino, mescolate bene affinché tutte le mandorle siano ricoperte dal rosmarino e rimette in forno per altri 10 - 15 minuti o finchè le mandorle non appaiono asciugate.
  • Fate raffreddare e conservate in un barattolo a chiusura ermetica
Photograph courtesy of Jules, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

giovedì 20 aprile 2017

CROSTATA VEGANA



Cucina: Italia

INGREDIENTI:

  • 350gr di farina per tutti gli usi
  • 150gr di zucchero
  • La buccia grattugiata di un limone o arancio (scegliete un agrume con la buccia non trattata)
  • ½ bicchiere di succo di arancia o limone
  • 100 gr circa di burro di cocco (burro di cocco - ricetta)
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 sostituto dell’uovo (1 cucchiaio di semi di lino o chia ridotti in farina in 3 cucchiai di acqua)
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 vasetto di marmellata o 1 kg circa di mele o altra frutta a piacere per guarnire.

PREPARAZIONE:

  • Mescolare farina, zucchero e buccia del limone grattugiata in una terrina. Tritare i semi di lino o di chia e aggiungere tre cucchiai di acqua; lasciare riposare per qualche minuto fino a che non si sviluppa un poco di gelatina.
  • Scaldare leggermente il burro di cocco per renderlo morbido a bagno maria o in un pentolino su fuoco molto basso.
  • Amalgamare il burro di cocco, l’olio e il sostituto dell’uovo alla farina impastando con le mani. Aggiungere il succo di agrume a poco a poco fino a formare un impasto sodo, è importante dosare con cautela i liquidi altrimenti l’impasto diventa appiccicoso e risulta poi difficile stenderlo.
  • Per ultimi aggiungere all’impasto lo lievito e il bicarbonato. Impastare bene e riservare una parte di impasto per la decorazione, stendere il rimanente in una teglia da crostata unta con un poco di olio e infarinata.
  • Spalmare la marmellata sopra l’impasto, o se usate la frutta fresca, lavare, sbucciare e tagliare la frutta in fettine sottili e sistemare sopra l’impasto. Con la rimanenza dell’impasto tagliare delle striscioline e disporle a formare una griglia sopra la marmellata o la frutta.
  • Se usate le mele potete spolverare con zucchero e cannella la superficie.
  • Infornare a forno appena avviato e settato ad una temperature di 160 gradi non ventilato, cuocere fino a che l’impasto non è ben dorato. Lasciare raffreddare prima di servire. La crostata si presenta morbida e lievitata.
  • La quantità di impasto consente di preparare una crostata abbastanza grande.

mercoledì 19 aprile 2017

CREPES SALATE


Cucina: Francia 

INGREDIENTI:

Per la pastella:

  • 175 ml di latte vegetale non zuccherato e non aromatizzato
  • 175 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di semi di lino o chia tritati (oppure farina di semi di lino)
  • 175 gr di farina (anche integrale)
  • 2 cucchiai di farina di ceci
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo in polvere
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di succo di limone o aceto
  • 1 manciata di erbe fresche tritate finemente (erba cipollina, prezzemolo, coriandolo, timo) o 1 cucchiaino di erbe aromatiche essiccate 

PREPARAZIONE:

  • Tritare finemente i semi di lino o chia in un frullatore, aggiungere l’acqua e lasciare riposare nello stesso frullatore per qualche minuto. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e frullare fino a che la pastella risulta omogenea e senza grumi.
  • Se si preferisce le erbe aromatiche si possono aggiungere per ultime alla pastella, già tritate.
  • Con un pennello spennellare leggermente di olio vegetale la superficie di una padella anti aderente o una padella di ferro dal fondo spesso. Le crepes si posso fare anche sull’apposita piastra per chi ne possiede una.
  • Lasciar riscaldare la pentola fino a che una goccia di acqua fatta cadere sulla superficie sfrigola ed evapora immediatamente.
  • Versare un poco di pastella e farla scivolare sulla superficie della padella fino a coprire tutto il fondo.
  • Quando la pastella comincia a formare delle bolle la parte a contatto con la superficie calda è cotta. Con l’aiuto di una spatola, girare la crepe e cuocere brevemente dalla parte opposta. 
IDEE PER IL RIPIENO:

Spinaci, pinoli e formaggio vegano.

Bollire per qualche minuto gli spinaci mondati e lavati in pochissima acqua, scolare e strizzare bene. Passare in padella con uno spicchio di aglio, un cucchiaio di olio e una manciata di pinoli. A piacere si può aggiungere qualche fetta di formaggio vegano di riso comunemente in commercio. Se la vostra dieta lo consente potete usare qualsiasi formaggio fonda con il calore: parmigiano, mozzarella o altro di vostro gradimento. Salate e pepate a piacere.

Pomodori peperoni e tofu affumicato.

Soffriggete per un minuto un poco di cipolla e aglio in poco olio di oliva poi aggiungete il tofu affumicato a cubetti e peperoni e pomodori a pezzetti. Aggiungete un poco di basilico o timo, freschi se possibile. Cuocete fino a che il peperone è tenero e l’acqua del pomodoro è evaporata, salate e pepate a piacere.

Ceci e avocado

Schiacciate con una forchetta un avocado maturo e ½ tazza di ceci bolliti o in lattina, aggiungete sale pepe, qualche goccia di olio di oliva, erba cipollina o un pezzetto di cipolla dolce tritato finemente, prezzemolo tritato.

Hummus, spinacino e peperoni.

Arrostite sul grill un paio di peperoni, quando sono ben cotti chiudeteli ben caldi in una scatola e lasciate che il vapore faciliti il distacco della pelle. Privateli di pelle e semi e condite con poco olio, pepe e sale. Spalmate sulla crepe un poco di hummus di ceci, spargete qualche foglia di spinacino e adagiate qualche peperone condito sopra. (Hummus - ricetta)

Carciofi e spinacino

Cuocete i cuori di carciofo mondati, lavati e tagliati in quarti con un poco di olio, aglio e timo. Appoggiate una manciata di spinacino sulla crepe e poi i carciofi cotti e conditi e spruzzati con qualche goccia di limone


Photograph courtesy of Ruth Hartnup, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/