giovedì 29 dicembre 2016

PEPERONI ALL’ ORIENTALE





Cucina: Internazionale

INGREDIENTI: (Per 2 Persone)

  • 3 peperoni di colori misti (rossi e gialli)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • Salsa di soia
  • Brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo (o in alternativa tahini di sesamo)
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 1 spicchio di aglio

PREPARAZIONE:

  • Lavare e mondare i peperoni dei semi e della fibra bianca interna e tagliarli a listarelle o pezzetti, spelare lo spicchio di aglio tagliarlo a fettine.
  • In una padella antiaderente scaldare l’olio di oliva e soffriggere il peperoncino e l’aglio; appena l’aglio comincia ad imbiondire, rimuoverlo e mettere a cuocere il peperone.
  • Cuocere il peperone a fuoco basso e con la pentola coperta aggiungendo un poco di salsa di soia per insaporire e se necessario un poco di brodo vegetale o acqua.
  • Tostate i semi di sesamo in una padella antiaderente senza grassi, o se preferite utilizzate un cucchiaio di tahini di sesamo.
  • Quando i peperoni sono teneri togliete dal fuoco e cospargete con i semi di sesamo. La salsa tahini dà una consistenza più cremosa al piatto mentre il sesamo tostato dona un sapore più marcato.
  • Questo piatto può essere servito sia caldo che freddo come contorno o insieme al riso bollito semplice.


mercoledì 28 dicembre 2016

MILKSHAKE CAFFE’ E MENTA




Cucina: USA 

INGREDIENTI: (Per 2 Persone)

  • 250 ml di latte di mandorla
  • 2 cucchiaini di caffè solubile
  • 2 cucchiai di cioccolata bianca a pezzetti
  • 3 caramelle alla menta delle vostre favorite o 2 cucchiai di sciroppo di menta
  • 1 tazza e mezza di cubetti di ghiaccio.
  • Zucchero di canna a piacere

 PREPARAZIONE:

  • Mettere tutti gli ingredienti in un frullatore con inserito il programma per tritare il ghiaccio. Quando il ghiaccio è completamente tritato e si è formata un poco di schiuma in superficie, versare nei bicchieri e decorare a piacere con foglioline di menta, scaglie di cioccolato o polvere di cacao

Photograph courtesy of Kanko, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

MINESTRA DI PISELLINI PRIMAVERA




Cucina Internazionale – Senza grassi

INGREDIENTI: (Per 2 Persone)

  • 650 ml di brodo vegetale
  • 1 patata piccola
  • 1 cipollotto
  • 280 gr di pisellini freschi o surgelati
  • Qualche foglia di basilico fresco
  • Sale marino integrale
  • Pepe nero macinato fresco

 

PREPARAZIONE:

  • Pelare e tagliare a cubetti la patata e affettare il cipollotto.
  • Cuocere la patata, i piselli e il cipollotto nel brodo vegetale fino a che la patata è morbida. Tenere da parte qualche pisello per la decorazione.
  • Rimuovere dal fuoco, aggiungere qualche foglia di basilico, salare e pepare a piacere e frullare utilizzando un frullatore ad immersione.
  • Servire guarnita con crostini e piselli bolliti.

Photograph courtesy of Meal Makeover Moms, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/

martedì 27 dicembre 2016

MINESTRA FREDDA DI CETRIOLO ALLA GRECA (GREEK CHILLED CUCUMBER SOUP)




Cucina: Grecia

INGREDIENTI: (Per 4 Persone)

  • 2 Cetrioli grandi pelati
  • Il succo di 1 limone
  • Un rametto di menta fresca
  • Un mazzetto di aneto fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 confezione di yogurt greco di buona qualità da circa 250 – 300 gr (o yogurt di mandorla per i vegani)
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • Sale marino integrale
  • Pepe nero macinato fresco

PREPARAZIONE:

  • Pelare i cetrioli e privarli dei semi, tagliarli a pezzi e metterli nel frullatore insieme allo yogurt, l’olio, limone, aglio, sale e pepe, frullare fino a che tutti gli ingredienti sono ben amalgamati.
  • Tritare finemente la menta e l’aneto e aggiungerlo agli altri ingredienti una volta frullati.
  • Refrigerare per qualche ora prima di servire, questo permette alle erbe di insaporire la minestra. Ottimo ad inizio pasto durante i giorni più caldi dell’estate. La stessa ricetta è utilizzata per la minestra fredda di barbabietole, sostituendo i cetrioli con barbabietole rosse crude.

Photograph courtesy of Rick Moerloos, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/

venerdì 23 dicembre 2016

TORTA DI FICHI GRECA – FIG PIE (SYKOMAITHA)




Una ricetta tradizionale greca di cui esistono molte varianti. La ricetta è apparentemente originaria dell’Isola di Itaca ed è vecchia di secoli. E’ un dolce estremamente salutare poiché non include grassi aggiunti ed è fatto con ingredienti reperibili in tutti i paesi Mediterranei.

Cucina: Grecia

INGREDIENTI:

  • 1 Kg circa di fichi secchi di buona qualità
  • ½ bicchiere di noci tritate
  • ½ bicchiere di mandorle tritate
  • 1 cucchiaino di semi di anice verde o finocchio o il fogliame di un bulbo di finocchio
  • 1 bicchiere di zucchero di canna tipo demerara
  • 1 cucchiaio di miele (oppure sciroppo di agave/acero o mosto cotto)
  • 3-5 cucchiai di ouzo (o brandy)
  • Cannella in polvere
  • 1 pizzico di pepe nero

PREPARAZIONE:

  • Se i fichi sono molto secchi, metterli a bagno per qualche minuto in acqua molto fredda, poi tritarli finemente, si può usare un tritacarne o la funzione pulse in un frullatore, facendo attenzione che seppur sminuzzati non devono diventare pasta di fichi. Una volta tritati mettere in una terrina e annaffiare con il liquore.
  • Mandorle e noci devono essere tritate grossolanamente mentre i semi di finocchio o l’anice polverizzati in un mortaio o un macinacaffè. Se utilizzate la parte verde del finocchio fresco tritate molto finemente. Si può utilizzare l’anice stellato al posto dell’anice verde; anche questo deve essere polverizzato.
  • Quando i fichi hanno assorbito il liquore e si sono un poco ammorbiditi aggiungete le spezie, il miele, lo zucchero e le noci tritate, chi è vegano può utilizzare sciroppo di acero o agave oppure il mosto di uva cotto al posto del miele. Lo zucchero può essere sostituito con un bicchiere di miele o mosto cotto.
  • Amalgamare tutti gli ingredienti; una volta raggiunto un impasto uniforme si può sagomare in un salame o in tortine più piccole. Tradizionalmente questo dolce si avvolge in foglie di fico fresche legate poi con uno spago; se potete procurarvene certamente la presentazione sarà di effetto, sennò la carta da forno va altrettanto bene
  • Spesso le tortine di fichi vengono cotte al sole per qualche ora, sennò anche il forno a temperatura di circa 120 gradi per 2 ore va bene, tuttavia molti tendono a saltare quest’ultimo passaggio e mettere le tortine direttamente nel frigo per poi servirle insieme al caffè o al vino dolce. La cottura tende ad asciugarle e va meglio se l’impasto era molto morbido (per esempio quando si usa solo miele o mosto cotto al posto dello zucchero) o conteneva il fogliame di finocchio crudo, altrimenti non è strettamente necessaria.
  • Tradizionalmente le tortine o il salame a fette si servono alle feste per accompagnare il caffè, il vino dolce o l’ouzo a fine pasto.

giovedì 22 dicembre 2016

FRAPPE’ GRECO



In Grecia quasi una bevanda nazionale, delizioso in estate.

Cucina: Grecia 

INGREDIENTI: (per Persona)

  • 2 cucchiaini di Nescafè solubile
  • 2 cucchiaini di zucchero (opzionale)
  • Ghiaccio
  • Acqua

PREPARAZIONE:

  • Mettere circa 20 ml di acqua in un frullatore o uno shaker insieme al Nescafè solubile e lo zucchero.
  • Shakerare con forza o frullare fino a che l’acqua si trasforma completamente in schiuma. Usare un mixer elettrico o un frullatore assicura una schiuma più cremosa e compatta.
  • Versare in un bicchiere, aggiungere qualche cubetto di ghiaccio e acqua fredda fino a riempire il bicchiere.
  • Se si desidera si può aggiungere latte o latte vegetale per un sapore più simile al cappuccino, questo deve essere aggiunto dopo aver versato la schiuma nel bicchiere ad averla mescolata in modo che non si disperda.

Photograph courtesy of Tilemahos Efthimiadis, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/

CROSTINI – CROUTONS (DOLCI E SALATI)




Qualche suggerimento per riciclare il pane avanzato e raffermo in modi gustosi e creativi.

 

Crostini semplici e senza grassi:

Tagliare il pane avanzato o raffermo a fette spesse circa 1 cm o a cubetti e tostare in una padella antiaderente, nel forno, nel tostapane o sotto il grill avendo cura di non bruciare il pane. Per un sapore più deciso tagliare il pane a fette, tostare. Pelare uno spicchio di aglio e sfregarlo sulla fetta di pane tostato. Tagliare a cubetti se si desidera.

 

Crostini per insalata o minestra:

Tagliare il pane avanzato o raffermo a cubetti di circa 1 o 2 cm. In una padella antiaderente scaldare 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva e 1 spicchio di aglio affettato o tritato grossolanamente, quando l’olio è caldo ed emana profumo di aglio e questo comincia ad imbiondirsi, rimuovere l’aglio e aggiungere 1/2 cucchiaino di timo essiccato, mettere il pane nella padella e mescolare affinché assorba l’olio aromatizzato, mescolare spesso finché il pane non risulta tostato e dorato. Se il pane non è salato si può aggiungere una spolverata di sale durante la tostatura.

 

Crostini mediterranei per insalata o minestra:

Tagliare il pane avanzato o raffermo a cubetti di circa 1 o 2 cm. In una padella antiaderente scaldare 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 1 spicchio di aglio affettato, 1 pizzico di peperoncino essiccato in fiocchi e 2 o 3 pomodori secchi tritati. Quando l’olio è caldo ed emana profumo di aglio e questo comincia ad imbiondirsi, rimuovere l’aglio e aggiungere il pane. Mescolare affinché assorba l’olio aromatizzato, continuare a mescolare spesso finché il pane non risulta tostato e dorato. Se il pane non è salato si può aggiungere una spolverata di sale durante la tostatura.

 

Pane all’aglio – Garlic bread:

Tagliare il pane avanzato o raffermo a fette spesse circa 1 cm. Se la vostra dieta consente l’utilizzo del burro unite a 50 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente, 1 spicchio di aglio schiacciato in puree (o ½ cucchiaino di aglio in polvere) e un piccolo mazzetto di prezzemolo tritato (solo le foglie). Quando il burro e gli aromi sono bene amalgamati spalmate le fette di pane con il burro e mettete in forno caldo a circa 150 gradi a tostare.

Se la vostra dieta non consente l’uso del burro, tostate le fette di pane in forno, nel tostapane o in una padella antiaderente. Pelate uno spicchio di aglio e sfregatelo sul pane. Cospargete il pane con poco olio extra vergine di oliva, se desiderato salate e pepate.

 

Crostini dolci per frutta cotta:

Tagliare il pane avanzato o raffermo a cubetti di circa 1 cm. Se la vostra dieta ne consente l’utilizzo potete usare circa 30 - 50 gr di burro altrimenti utilizzate 1 cucchiaio abbondante o 2 di burro di cocco (ricetta su questo sito), a seconda della dimensione della padella e della quantità di crostini. Il fondo della padella deve risultare coperto interamente dal burro fuso.

Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente e unite 2 o 3 cucchiai di zucchero, mescolate continuamente con una spatola di legno per evitare che lo zucchero, caramellando si attacchi al fondo della padella. Quando tutto lo zucchero è sciolto aggiungere il pane e avvolgere nello zucchero caramellato facendo tostare per qualche minuto. Ottimi sulla frutta cotta


Photograph courtesy of barockshloss, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

VELLUTATA DI POMODORI E PEPERONI




Cucina: Italia

INGREDIENTI: (per 2-3 Persone)

  • 1 cipolla media pelata e tritata
  • 2 peperoni rossi lavati, mondati dei semi e tagliati a pezzi
  • 1 spicchio di aglio pelato e tritato
  • 4 pomodori medi lavati e tagliati a pezzi
  • Un mazzetto di basilico fresco
  • 1 pizzico di timo secco o un rametto di timo fresco
  • 2 cucchiai di olio di oliva extra vergine (opzionale)
  • ½ cucchiaino di zucchero (opzionale)
  • Sale marino integrale
  • Pepe nero macinato fresco

PREPARAZIONE:

  • Scaldare l’olio in una pentola da minestra con fondo spesso, se non si utilizza l’olio scaldare 2 o 3 cucchiai di acqua.
  • Aggiungere la cipolla, il timo e l’aglio e fare insaporire fino a che la cipolla non diventa leggermente trasparente. Se non si utilizza olio cuocere per circa 5 minuti avendo cura di aggiungere acqua se necessario per evitare che cipolla e aglio si attacchino al fondo della pentola.
  • Aggiungere i peperoni e cuocere per circa 5 minuti o poco più, fino a che il peperone comincia a diventare tenero.
  • Aggiungere i pomodori e cuocere a fuoco basso e con coperchio circa altri 20 minuti.
  • Quando il pomodoro è cotto, rimuovere dal fuoco, aggiungere il basilico e frullare con un frullatore ad immersione.
  • Se si desidera, per correggere l’acidità del pomodoro si può aggiungere un poco di zucchero a termine cottura, tuttavia il peperone già tende a correggere l’acidità.
  • Servire calda con crostini di pane
Photograph courtesy of Jules, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

martedì 20 dicembre 2016

INSALATA DI CAROTE COME IN INDIA


Cucina: India

Ho imparato la ricetta di questa insalata quando facevo yoga ad uno dei centri Sivananda, non sono sicura sia esattamente identica alla loro ricetta, poiché sono passati molti anni, ma è come la preparo adesso. 
 

INGREDIENTI: (per 2 Persone)

  • 2 carote grattugiate
  • 1 mazzo di coriandolo fresco
  • 1 cucchiaio di pinoli, mandorle o nocciole (opzionale)
  • ½ cucchiaino di semi di senape
  • ½ cucchiaino di semi di cumino
  • 1 pizzico di peperoncino essiccato o paprica forte
  • 1 cucchiaio di olio (extra vergine di oliva o semi di girasole)
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo (opzionale)
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • Sale marino integrale

 

PREPARAZIONE:

  • Lavare, scolare e tritare il coriandolo fresco, scartando i gambi più duri
  • Tostare in una padella anti aderente i pinoli (o le noci che avete scelto)
  • In una padella mettete a scaldare l’olio e aggiungere i semi di cumino e di senape e il peperoncino, lasciare per qualche secondo fino a che l’olio non emana l’aroma delle spezie. I semi di senape di solito a contatto col calore scoppiano.
  • Lasciar raffreddare l’olio aromatizzato e i pinoli tostati per qualche minuto.
  • In un recipiente mettere le carote grattugiate, il coriandolo tritato, i pinoli tostati, il sesamo (se utilizzati) e condite con l’olio aromatizzato, il succo di limone e il sale.
  • Mescolare bene e servire con pane integrale tostato

giovedì 5 maggio 2016

LATTE DI SOIA



Cucina: Internazionale

Tra tutti i tipi di latte vegetale, il latte ricavato dalla soia e’ il piu’ adatto a sostituire il latte di mucca nel cappuccino poiche’, soprattutto se fatto in casa, e’ facile da schiumare.

INGREDIENTI:

·         160gr circa di fagioli di soia secchi (possibilmente non OGM)
·         1 litro e ½ – 2 litri di acqua 
·         Opzionale (zucchero, estratto di vaniglia, cannella o altre spezie a seconda dei gusti)

PREPARAZIONE:

·         Lavare e selezionare i fagioli di soia, metterli a bagno in acqua per alcune ore, possibilmente tutta la notte.
·         Sciacquare i fagioli di soia con acqua pulita. Frullare 1 tazza di fagioli con circa 3 tazze di acqua, filtrare attraverso un colino a maglie fini o una busta di apposito tessuto per filtrare, strizzare bene affinche’ fuoriesca tutto il liquido e scartare la polpa. Con le quantita’ indicate in questa ricetta di possono frullare circa tre tazze di fagioli.
·         Bollire il latte una volta filtrato, portandolo prima a temperature di ebollizione e facendo attenzione perche’ il latte di soia gonfia durante l’ebollizione e facilmente fuoriesce dalla pentola. Lasciare poi bollire a fuoco lento per qualche minuto. Se si desidera aggiungere zucchero, spezie o vaniglia lo si puo’ fare a questo stadio di preparazione.
·         Una volta bollito, lasciar raffreddare il latte di soia e conservare in frigorifero per non piu’ di 3 - 4 giorni.

Photograph courtesy of Veganbaking.net, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/

FRUSHI



Cucina: Internazionale

E’ possible creare dei divertenti desserts ispirati al sushi con frutta e e altri ingredienti come riso dolce, basi per torta di pan di spagna e persino caramelle. Tuttavia questa versione salutare proposta da Miss Marzipan e’ non solo deliziosa ma davvero bella da presentare in tavola. Potete trovare la ricetta originale e molte altre sul suo blog:

INGREDIENTI:

·         250gr di riso per sushi
·         2 cucchiai di sciroppo di riso
·         100 gr di latte o crema di cocco
·         Una selezione di frutta

PREPARAZIONE:

·         Cuocere il riso per il sushi senza sale seguendo le istruzioni sul pacchetto. Quando l’acqua e’ quasi consumata, togliere il riso dal fuoco e lasciare coperto per circa 15 minuti per ultimare la cottura.
·         Aggiungere al riso il latte/crema di cocco e lo sciroppo di riso e mescolare bene.
·         Se non avete sciroppo di riso, lo sciroppo di agave o di acero va bene ugualmente.
·         Coprire nuovamente la pentola, far raffreddare il riso in frigorifero.
·         Quando il riso e’ freddo preparare il sushi raccogliendo una cucchiaiata colma per ogni pezzo, sagomare con le mani e appoggiare su un vassoio coperto di carta da forno.
·         Tagliare la frutta a fettine molto sottili, per ricreare il “caviale” tritare finemente la frutta e per ricreare l’alga che avvolge il sushi tagliare delle fette molto sottili possibilmente di frutti grandi come mango  o melone.
·         Il dessert si presta anche molto a essere ricoperto di cioccolata, utilizzando della cioccolata fondente  sciolta a bagno maria; immergere i lati del pezzo di sushi nella cioccolata, appoggiare su un vassoio coperto di carta da forno e mettere per qualche minuto nel freezer  per far rapprendere la cioccolata.
·         Servite con coppette di cioccolata fusa, crema di cocco montata a neve o frutta cotta con un poco di zucchero e ridotta a puree.

Photograph courtesy of Akuppa John Wigham, published with permission: https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/